27
Giu

CMS cosa significa

I CMS (content management system), nati come sistemi gestionali per permettere di gestire i contenuti di un sito web ad oggi vengono utilizzati molto frequentemente per realizzare siti, modificandoli all’occorrenza in base alle esigenze del cliente, abbattendo notevolmente costi iniziali e di gestione, tanto da guadagnarsi il termine di vera e propria piattaforma web.

Queste piattaforme consentono al cliente finale di poter gestire i contenuti del sito in completa autonomia, senza dover conoscere i diversi linguaggi di programmazione web e/o senza interventi da parte del professionista, se non in fase di personalizzazione od integrazione di funzionalità avanzate.

Sostanzialmente possiamo suddividere le tipologie di piattaforme in due categorie:

  • CMS proprietari:  sviluppati ad-hoc dal Web Developer
  • CMS open source: ( Joomla, Magento, Prestashop, WordPress)

Entrambi le soluzioni permettono di ottenere ottimi risultati, ma a seconda delle esigenze è preferibile identificare quale meglio si adatti alle specifiche funzionali del sito web da realizzare.

Un CMS è sempre, a tutti gli effetti, un sito dinamico, ma non sempre un sito dinamico è un CMS.

Essendo molto flessibile il CMS è consigliato, a coloro che necessitano di un sito web dinamico, dove i contenuti vengono aggiornati con una  frequenza rilevante.